Da sempre attento agli operatori della filiera editoriale, il Salone del Libro di Torino amplia quest’anno i propri orizzonti sul mondo del lavoro, della formazione e della produttività. SalTo Pro, nuovo nome dell’area professionale, rappresenta infatti un’idea innovativa di confronto, acquisizione e crescita delle professionalità. Allestito nel Padiglione 3 del Lingotto, potrà contare su cinque filoni: sono Leggere per lavorare; Professioni del Libro; la prima edizione della Scuola di editoria; L’AutoreInvisibile; il palinsesto a cura delle associazioni della filiera.

salto pro logo


Leggere per lavorare: in una società in costante evoluzione, fonte di sfide sempre più impegnative che richiedono di inventare o re-inventare lavori e professionalità, l’editoria specializzata risponde con dinamismo alla richiesta di strumenti di crescita e innovazione. Per la prima volta, il Salone dedica a questo universo uno spazio ad hoc, come il simbolo concreto e partecipativo di un rilancio del Paese che non può che passare attraverso l’attribuzione di un nuovo valore alle competenze. A cura di Ex Libris Comunicazione, si articolerà in una area espositiva e in una area incontri pensati per presentare i diversi strumenti di studio e approfondimento e di coinvolgere il pubblico in attività interattive e innovative.

Professioni del Libro: confermando l’importanza che il Salone attribuisce fin dalla sua nascita ai processi e alle professionalità che operano attorno alla “macchina dei libri”, l’area a cura di Argentovivo, si rivolge a tutto il comparto editoriale, librario e bibliotecario, favorendo l’incontro tra espositori (tra cui associazioni di categoria, distributori, grossisti, stampatori, società di servizi software) e fruitori (come editori, librai, bibliotecari, promotori). Nel Padiglione 3, saranno a disposizione spazi e strumenti di confronto, formazione e aggiornamento utili alla crescita e allo sviluppo di conoscenze e tecniche innovative in un’ottica di ampliamento della rete di contatti e di aumento della competitività sul mercato.

Scuola di editoria: pensata per chi vuole accedere ai mestieri dell'editoria. Due giorni di corso intensivo gratuito, in collaborazione con importanti scuole e master universitari italiani che ruoteranno nelle edizioni future, domenica 17 e lunedì 18 maggio. Aperto a chiunque voglia capire e imparare come si lavora in una casa editrice, dalla redazione passando per il lavoro sul testo fino alla comunicazione e alla promozione, per due intere giornate docenti e addetti ai lavori si daranno il cambio raccontando la complessa macchina editoriale in lezioni brevi che toccheranno ogni aspetto del sistema.

L’AutoreInvisibile: è il ciclo sulla traduzione editoriale curato da Ilide Carmignani, che festeggia i suoi 20 anni con una serie d’incontri rivolti a chiunque voglia capire che cosa si legge quando si legge una traduzione. Gli altri appuntamenti si dividono in quattro sezioni: Area di confine indaga temi come identità e alterità che sono alla base dell’accoglienza linguistica e culturale; Lo scrittore e il suo doppio porta i nomi più prestigiosi della letteratura internazionale a confrontarsi con il proprio traduttore italiano; A volte ritornano presenta le più recenti traduzioni dei classici della letteratura, perché ogni generazione è chiamata a reinterpretarli, e infine I ferri del mestiere offre lezioni, seminari e tavole rotonde di aggiornamento professionale.

E inoltre, di grande rilevanza anche gli appuntamenti per alcune delle associazioni di categoria più rappresentative dell’intera filiera editoriale, dall’ALI - Associazione Librai Italiani Confcommercio Imprese per l’Italia, all’AIB - Associazione Italiana Biblioteche. Il Salone ospiterà convegni e dibattiti promossi da ADEI - Associazione degli Editori Indipendenti e da AIE - Associazione Italiana Editori che presenterà anche, venerdì 15 maggio, il rapporto sullo stato dell’editoria. A questi si aggiungono il Forum del Libro, ANARPE - Associazione Nazionale Agenti Rappresentati Promotori Editoriali e ALIR - Associazione Librerie Indipendenti per Ragazzi.